logo

Dove Siamo

  • professionisti Imola
  • Indirizzo: via Imola Centro, 1
  • Provincia: BO
  • Città: Imola
  • Cap: 40026

Professionisti Imola

featured image

Se svolgi la tua attività tra i vari professionisti di Imola non perdere la possibilità di avere questo spazio web.

Affrettati a contattarci il prima possibile per non perdere la priorità sulla nostra offerta.

Fai sapere in giro che sei uno dei migliori professionisti di Imola e permetti a tante altre persone di trovarti con facilità e usufruire delle tue prestazioni professionali.

Contattaci





Prestazioni di professionisti a Imola

I professionisti di Imola sono inquadrati in appositi Albi professionali tenuti dagli Ordini o dai Collegi. Le figure tipiche dei professionisti più importanti che si trovano in ogni città possono così riassumersi:

– Settore edile con Architetti, Ingegneri e Geometri;

– Settore legale con Avvocati, Procuratori e Notai;

– Settore medico con Medici, Chirurghi, Dentisti;

– Settore contabile con Dottori Commercialisti, Ragionieri, Consulenti del Lavoro;

– Settore dell’informazione con Giornalisti, Pubblicisti e Reporter;

Naturalmente ci sono tantissime altre figure professionali disciplinate da altri Albi minori (Agronomi, Revisori Contabili) oppure non riconosciuti dai Ministeri, che coprono tutti i settori amministrativi della vita pubblica.

Essere un professionista significa in sostanza svolgere un lavoro meramente concettuale per il quale sono richieste specifiche competenze, quasi sempre accademiche o che abbiano, in ogni caso, una forte conoscenza di una specifica materia. I Periti per esempio sono anch’essi una categoria professionale riconosciuta e tutelata al pari di tutte le altre.

Si diventa professionisti nel momento in cui si supera il normale decorso scolastico accademico (andando all’Università) o pre-accademico (nelle scuole superiori che rilasciano attestazioni specifiche come ad esempio l’Istituto Tecnico per Geometri). Tanto più alto è il sapere raggiunto dal professionista altrettanto più ampie saranno le possibilità d’iscriversi agli Ordini sotto il controllo del Ministero.

Il settore terziario conta tanti professionisti a Imola, di solito facilmente raggiungibili attraverso internet navigando tra gli iscritti agli ordini o ai collegi oppure nelle directory specializzate. Chiunque svolga un’attività professionale oltre ad essere iscritto agli Albi, previo naturalmente il superamento di un esame che gli Ordini stessi organizzano, deve svolgere prima l’attività di praticantato per assimilare fin da subito gli aspetti tecnici, amministrativi ed organizzativi della professione che intende svolgere.

Quando ci si rivolge ad un professionista per risolvere un problema è quasi un obbligo appurare i suoi titoli e le sue competenze tecniche. A tale proposito giova ricordare che prima di affidare un incarico professionale sarebbe opportuno valutare questi aspetti:

– Specializzazioni specifiche nel settore professionale per cui si richiede la prestazione:

– Capacità tecnica dimostrata da titoli certi (Lauree presso strutture vere e conosciute);

– Curriculum e portfolio dei lavori svolti o tempo di permanenza nella professione;

– Coerenza ai profili tariffari emanati dagli Ordini o dai Collegi;

– Rispetto dei codici etici e deontologici;

– Corretta iscrizione presso Albi Camerali (ove richiesto) e presso l’Agenzia delle Entrate;

Purtroppo il vasto mercato dei professionisti pullula di imbroglioni, ecco perchè quando si cerca un professionista a Imola è fondamentale prendere tutte le informazioni necessarie sentendo i vari feedback di chi ha già ricevuto delle prestazioni. In moltissimi casi sono state offerte prestazioni professionali, anche mediche, da parte di persone che avevano appena il diploma delle scuole superiori ed in certi casi perfino la terza media. Non è una novità, quindi, incappare in sedicenti professionisti che mirano esclusivamente a spillare del denaro agli sprovveduti.

Al fine di evitare spiacevoli sorprese un cliente dovrebbe sempre stipulare un contratto con un professionista in cui sono indicate le prestazioni, il modo in cui devono essere svolte e soprattutto gli importi e non fidarsi solo della semplice stretta di mano o degli accordi orali che sono soliti generare in seguito ulteriori problemi. Si dovrebbe preferire, dove sia possibile, la forma scritta.

Qualche informazione su Imola

Imola è uno dei più grandi comuni della provincia di Bologna, con i suoi quasi 70mila abitanti, ed è famosa nel mondo non solo per il turismo e per l’arte, ma anche per la presenza dell’autodromo, intitolato a “”””Enzo e Dino Ferrari””””, che ora non ospita le gare di Formula 1, ma in passato è stato teatro di avvincenti duelli con protagoniste proprio le “”””rosse”””” di Maranello.

Raggiungere Imola è facilissimo sia attraverso l’autostrada adriatica, che in treno, ed anche in aereo, dati i soli 30 chilometri di distanza da Bologna. Imola è anche una delle città della ceramica, con una importante Cooperativa, che produce pavimenti in gres porcellanato, ed è attualmente il gruppo “”””leader”””” in Italia in questo settore.

Tra le cose da vedere durante una visita a Imola, c’è sicuramente la Rocca Sforzesca, risalente al “”””Duecento”””” che al suo interno ospita sia un allestimento di ceramiche medievali di grande prestigio, che una collezione di rare armi antiche. Inoltre, si può passeggiare sui suoi “”””camminamenti”””” gustando un panorama a 360° che offre la visione sia dell’Appennino che della pianura che circonda la città. Molti sono anche i palazzi nobiliari che si trovano nel suo centro storico, che in gran parte sono aperti per le visite al pubblico. Tra questi il più suggestivo è sicuramente Palazzo Tozzoni, con le sue cantine nelle quali si trova una collezione di attrezzi e strumenti legati alla civiltà contadina; nei piani superiori, invece, si trovano degli arredi splendidamente conservati. Di grande interesse è anche il Museo di San Domenico, che si trova nel chiostro di un ex convento, quello dei Santi Nicolò e Domenico, situato vicino all’omonima chiesa. In questo museo sono ospitati sia la sezione archeologica del Museo “”””Giuseppe Scarabelli””””, che la Pinacoteca Civica nella quale si trovano opere di maestri di epoche diverse, come Bartolomeo Cesi, Innocenzo da Imola, De Pisis e Guttuso.

I professionisti della mediazione: alternativa alle lunghe cause civili

Le leggi con il tempo si evolvono insieme al progresso raggiunto dalla comunità cittadina di una nazione, anche l’Italia ha deciso di dare una svolta e lo ha fatto in uno dei settori più martoriati dalla lungaggine burocratica, istituendo la figura del mediatore professionista e la mediazione civile obbligatoria. Puoi trovare dei mediatori professionisti anche a Imola, il loro scopo è quello di risolvere bonariamente un contenzioso o una lite.

I mediatori professionisti sono soggetti indipendenti dalla lite e non stabiliscono chi abbia torto o ragione tra gli intervenuti, il loro lavoro consiste nel trovare delle soluzioni immediate vantaggiose per le parti senza esercitare alcun controllo o pressioni sugli stessi. Con la mediazione civile si intende, quindi, evitare che i due contendenti si apprestino a perseguire un iter giudiziario che potrebbe durare degli anni, senza mai risovere il conflitto in corso per effetto di dispositivi di legge che potrebbero di volta in volta intervenire nel giudizio.

Professionisti geo localizzati, la grande novità

Sempre più professionisti a Imola si affidano alla geo localizzazione, ossia un sistema idoneo a promuovere l’attività professionale nelle prossimità geografiche di chi esegue le ricerche. In questo modo l’utente finale arriva subito al risultato, entra in contatto con il professionista che potrebbe essere più vicino alla sua abitazione o al luogo da dove sta effettuando la ricerca.

Un professionista non dovrebbe mai perdere l’opportunità di migliorare la sua posizione tra le ricerche eseguite dagli utenti di internet. I vantaggi sono notevoli, la geo localizzazione permette all’utente finale di avere a portata di mano un professionista, magari a dieci metri da casa sua e nello stesso tempo consente al professionista di soddisfare prestazioni in ambito locale senza essere costretto a macinare chilometri. Tanto la domanda, tanto l’offerta trovano nella geo localizzazione un partner ideale, un modo evoluto di creare relazioni immediate tra utenti e professionisti.

Non solo le imprese, ma anche i professionisti ai fondi europei

Un sogno che si realizza, per tutti quei professionisti a Imola che vogliono accedere ai finanziamenti pubblici europei. Dal 2016, con la legge di stabilità, infatti anche i liberi professionisti possono partecipare ai bandi pubblici europei con lo scopo di accedere ai fondi disponibili, esattamente come fanno le imprese.

E’ un’importante novità per i professionisti che da anni sono impegnati nel settore, poiché adesso attraverso uno sportello informativo gestito da un help desk potranno, con una semplice telefonata, prenotare un colloquio finalizzato ad ottenere tutte le informazioni specifiche per la partecipazione ai bandi europei, aumentando sensibilmente la possibilità di ottenere dei fondi pubblici.

Sembra interessante notare che lo sportello per i professionisti di Imola offra indicazioni anche su finanziamenti pubblici diversi da quelli europei, fornendo assistenza e consulenza su tutte le soluzioni finanziarie pubbliche erogate dai vari Enti Comunitari.

La rivoluzione dei professionisti del digitale

Se le professioni classiche sembrano avere un periodo di oscurità, i nuovi professionisti a Imola scoprono nuove vie per superare la crisi e si orientano al digitale. Al momento le professioni del settore informativo non conoscono crisi ed i guadagni sono lauti e interessanti, possono raggiungere anche i 70 mila euro all’anno.

Come la rivoluzione industriale cambiò a suo tempo le sorti dell’uomo, cosi la rivoluzione digitale adesso muta le sorti dei professionisti. Con l’era digitale il Commercialista diventa un E-commerce manager, un Avvocato diventa un e-legal consultant; insomma le professioni nel digitale sono allettanti e producono immediati guadagni. Un cambio di rotta come questo era necessario già da tempo visto che il mercato classico, ormai, si è talmente saturato da non riuscire ad offrire più alcun tipo di sbocco verso la professione tipica; pertanto ben venga l’atipicità se i suoi frutti sono quelli di una freschezza economica nel settore professionale.